domenica 2 luglio 2017

Recensione Shadowhunters - Signora della Mezzanotte di Cassandra Clare





Lost in Fantasy e' una rubrica ideata da Blog Expres a cadenza mensile dove si parlerà di anteprime e recensioni di film e libri di genere Fantasy!

       

Finchè ci saranno affetto e ricordi, la vera morte non esiste.






Shadowhunters - Signora della Mezzanotte
Cassandra Clare

Mondadori | 15 marzo 2016  | 695 pagine | cartaceo 19,00 € | Ebook 7,99€
Disponibile anche in edizione tascabile 14,00€

The Dark Artifices Series

#1 Lady Midnight
#2 Lord of Shadows
#3 Inedito

Los Angeles 2012. Sono passati cinque anni da quando Emma Carstairs ha perso i genitori, barbaramente assassinati. Dopo il sangue e la violenza a cui ha assistito da bambina, la ragazza ha dedicato la sua vita alla lotta contro i demoni ed è diventata la Shadowhunter più talentuosa della sua generazione. Non ha però mai smesso di cercare coloro che hanno distrutto la sua famiglia e, quando si rende conto che l’unico modo per arrivare ai colpevoli è quello di allearsi con le fate, da anni in lotta con gli Shadowhunters, non si tira indietro. È una partita molto pericolosa, ma Emma, insieme a Julian, suo migliore amico e parabatai, ha tutte le intenzioni di giocarla fino in fondo. Non solo la ragazza potrebbe finalmente vendicarsi, ma per Julian si apre la possibilità di riabbracciare il fratello Mark, che anni prima era stato costretto a unirsi al Popolo Fatato. Inizia così una corsa contro il tempo, un’indagine ricca di colpi di scena, dove i bluff e i doppi giochi non mancano e i sentimenti più profondi sono messi a dura prova. Compreso quello che lega Emma e Julian, forse di natura diversa rispetto a quel legame puro, unico e indissolubile che dovrebbe unire due parabatai.

Il pensiero di Blog Expres


Signora della Mezzanotte mi ha frantumato il cuore. Me lo ha spezzato in mille pezzi e ora, mi aspetta una lunga estate crudele.... La tortura si concluderà a settembre, quando uscirà Lord of Shadows in italiano, ma l'attesa sarà davvero dura...
Il compito più difficile ora per me è parlarvi di questo MERAVIGLIOSO libro senza fare spoiler.
Vi basti sapere che per potermelo gustare come si deve ho messo in pausa il blog...
Comincerò con il dirvi che ho un debole per gli amori impossibili e per le storie dense di mistero. Se a tutto ciò aggiungiamo un complicato caso di duplice omicidio da risolvere, allora possiamo davvero dire di trovarci di fronte ad un romanzo perfetto.
Tutto ha inizio, per me, due estati fa quando ho letto per la prima volta "Shadowhunters - Città di ossa". In quell'occasione Cassandra Clare non mi aveva convinto molto eppure i personaggi di quella storia continuavano a riecheggiarmi nella mente e stranamente a distanza di tempo, mi sono accorta di ricordare quasi tutto di quel libro.
Così quando è uscito in Italia "Signora della Mezzanotte" ho deciso di dare una seconda possibilità all'universo Urban Fantasy creato dalla Clare. E ho fatto bene, perchè con "Signora della Mezzanotte" mi sono trovata di fronte ad un'autrice con uno stile più maturo e ad una storia molto convincente e coinvolgente.
L'oceano consuma gli scogli, Emma, e li trasforma in sabbia: allo stesso modo l'amore consuma noi e spezza le nostre difese.

La prima parte del libro è piena di riferimenti al mondo degli Shadowhunters, sintetici, ma esaurienti su cosa siano le rune, i Parabatai, il Conclave, i Fratelli Silenti (che mi inquietano da morire)  dando così la possibilità di capirci qualche cosa anche a chi approccia per la prima volta con questo mondo e di rinfrescare la memoria, ammesso che ce ne sia bisogno, a chi già conosce gli Shadowhunters.
I collegamenti alla serie precedente "The Mortal Instruments" sono numerosi, ma in "Signora della Mezzanotte" si sviluppa una storia ben precisa con dei personaggi tutti da scoprire, da amare e odiare, e vi assicuro che è davvero difficile non subire il fascino di due creature così carismatiche come Emma Carstairs e Julian Blackthorn.
Quando stasera sei scesa dalle scale ho pensato di dipingerti. Di dipingere i tuoi capelli.  Per azzeccare il colore mi sarebbe servito il bianco di titanio, per come cattura la luce diventando quasi splendente. Però non avrebbe funzionato, vero? Perchè i tuoi capelli non sono di un colore soltanto, non sono oro e basta: sono ambra, bruno fulvo, caramello, grano e miele.
Loro sono due Parabatai uniti da un legame fortissimo e indissolubile che li porta a combattere uno al fianco dell'altra come due angeli custodi a cui è severamente vietato innamorarsi reciprocamente... E qui viene il bello, perchè la vita, gli eventi e i sentimenti avranno il sopravvento su ogni Legge angelica e condurrà i nostri eroi in una spirale di emozioni tanto forti quanto pericolose... E non aggiungo altro... Sappiate solo che sono due personaggi splendidi, molto ben caratterizzati sia dal punto di vista fisico che psicologico e che li ho amati fin dall'inizio facendo il tifo per loro...
Il romanzo è pieno di personaggi intriganti come Cristina, la migliore amica di Emma, Mark Blackthorn, il fratello Mezzosangue metà Fata e metà Nephilim, tutti i piccoli fratelli e sorelle Blackthorn, ai quali mi sono affezionata fin da subito....
Lo sguardo di lui incontrò il suo. Azzurro gelido e intenso da un parte, oro ancor più freddo dall'altra. In fondo a quegli occhi Emma leggeva l'indomabilità della Caccia, il vuoto e la libertà dei cieli. Ebbe un brivido.
Ma incontriamo anche molti personaggi ambigui e non proprio positivi come lo zio Arthur che è il direttore dell'Istituto di Los Angeles, lo stregone Malcom, il venditore di informazioni Johnny Rook...
Lo stile narrativo della Clare è scorrevolissimo, molto curato fin nei minimi particolari e avvincente. Ancora una volta ha dato prova di essere una grande autrice che sa come conquistare il lettore, anche se poi, pagina dopo pagina non puoi fare a meno di odiarla!!!
Diciamo che Cassandra Clare è un pò una seduttrice, ti attira a sè, ti conquista, ma è pericolosa come una Fata, perchè quando meno te lo aspetti, inserisce un clamoroso colpo di scena nella trama che ti lascia completamente spiazzata e in lacrime.
E alla fine del libro, mi sono sentita proprio così: sedotta e abbandonata, con il cuore in frantumi in attesa della sua prossima mossa...


*** L'oggetto "CULT" che tutti vorrebbero ***
Il braccialetto di vetri di mare di Jules...


Resta e fammi dimenticare gli incubi. 
Resta e dormi accanto a me.
Resta e scaccia i brutti sogni, i ricordi del sangue.





Post di Maria Milani

8 commenti:

  1. Vorrei tantissimo leggerlo, ma penso che mi tratterrò e aspetterò l'uscita anche degli altri volumi della serie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beata te che riesci a resistere!! :D

      Elimina
  2. Lo dico e lo ridico la signora della mezzanotte è il libro più riuscito della Clare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patrizia sono pienamente d'accordo con te! Un abbraccio

      Elimina
  3. Bellissimo libro, felice che ti sia piaciuto Maria ^^ Io ho da poco finito il sequel (Lord of Shadows) e devo dire che la Clare non fa che migliorare *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Juliette!! Non vedo l'ora di sapere come andrà a finire *_* felice di sapere che mi aspetterà un'altra lettura entusiasmante! Un abbraccio

      Elimina
  4. Io e Cassandra clare abbiamo un rapporto di amore-odio.
    Con i suoi libri ho sempre avuto alti e bassi in questi anni, per esempio adoro la trilogia TID ma non sono mai riuscita ad iniziare davvero TMI.
    Con Lady Midnight non so ancora cosa fare, anche se devo ammettere che la trama mi ispira tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annie! Ti capisco benissimo!!! Con "Città di ossa" ho avuto un rapporto molto complicato, ma "Lady Midnight" è qualcosa di completamente diverso che merita di certo una possibilità! Non rimarrai delusa, fidati ;)

      Elimina